La pandemia in atto non molla la presa, Polignano a mare come tutta la puglia è ancora in zona rossa. Sono vietati gli spostamenti e di conseguenza anche quest’anno le festività Pasquali vedranno un paese deserto, vuoto da ogni turista o visitatore.

Attraverso una nota ufficiale da parte del comune, si è deciso di rimandare l’attivazione del Pum a giugno.

Considerato il perdurare della “zona rossa” e la sospensione del pagamento delle strisce di parcheggio blu, l’Amministrazione comunale di Polignano a Mare si sta adoperando per migliorare il piano della sosta e per queste ragioni l’entrata in vigore dello stesso verrà procrastinata al prossimo giugno.”

Al Piano urbano della mobilità non si riesce a trovare la giusta “strada”. Sono continue infatti le modifiche, gli aggiornamenti e le proposte ma in realtà non trovano mai riscontro positivo tra i cittadini. Ora l’amministrazione ha avuto molto tempo per trovare una soluzione, grazie alla pandemia in atto, vedremo se gli accorgimenti adottati saranno soddisfacenti.

Sul tema più volte ha proposta alcune idee il gruppo di forza Italia, ma anche il comitato “no pum”, attraverso anche una raccolta firme per annullare il piano in vigore. Gli sforzi però non hanno portato i risultati previsti. Il pum cosi com’è non soddisfa nessuno tanto meno i residenti.