Lunedì anche la Puglia sarà zona rossa. Vietati gli spostamenti e obbligo di autocertificazione se ci si sposta per motivi di lavoro, salute o familiari. Si registrano in Puglia 1.700 casi su circa 10.322 test eseguiti, di questi 778 sono i positivi nel Barese.

Mentre la situazione continua a preoccupare fa discutere il denaro pubblico speso per l’ospedale alla fiera del levante. Spesi circa 17milioni di euro, quasi 110 mila euro a posto letto. 152 posti letto in terapia intensiva e sub-intensiva, era prevista l’apertura per il 1 febbraio, ma ad oggi non si hanno notizie. Proprio in questo momento che sarebbe stato utile anzi indispensabile.

Nel frattempo a Polignano a mare il numero dei contagi è salito a 75 cittadini.

Finalmente da lunedì le restrizioni nazionali si applicheranno alla nostra Regione, in affanno già da un po’- le dichiarazioni del sindaco Vitto – Come Sindaci abbiamo fatto il possibile per arginare la situazione, ma solo la zona rossa può aiutarci a fermare il contagio e dare respiro alle strutture sanitarie in grossa difficoltà.
Spostiamoci solo per ragioni di reale necessità e facciamo molta attenzione – conclude il Sindaco -Da parte nostra ci sarà il massimo impegno per contrastare assembramenti e violazioni al Decreto.”