La Guardia Costiera del Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Direzione Marittima di Bari, ha posto sotto sequestro in località “Cala Paura” a Polignano a Mare, un’area di circa 11.000 metri quadrati, ubicata in area sottoposta a vincolo paesaggistico e confinante con il demanio marittimo.

Il sequestro preventivo, operato con il coordinamento della locale Procura della Repubblica, si è reso necessario a seguito dell’accertamento di reati in campo edilizio, demaniale e paesaggistico. In particolare, il personale del N.O.P.A. della Guardia Costiera ha verificato l’esecuzione di diverse opere edili notevolmente difformi rispetto a quanto autorizzato, nonché alcune addirittura sine titulo.

L’area oggetto di misura cautelare, che tra l’altro ricade nell’istituendo Parco Naturale Regionale Costa Ripagnola”, è risultata essere di proprietà di una Società che ha commissionato sulla stessa la realizzazione di un giardino orto botanico e pertanto, proprietari e utilizzatori sono stati deferiti alla locale Autorità Giudiziaria congiuntamente al funzionario comunale che ha sottoscritto l’autorizzazione edilizia.