La situazione commerciale è sempre più complicata. Con queste premesse, l’UCP, Unione Commercianti di Polignano aveva espressamente richiesto al sindaco Vitto una maggiore flessibilità di orari di apertura nella settimana compresa tra il 23 e il 30 novembre, permettendo quindi di allungare l’orario di apertura dei negozi fino alle 20.30. Questo avrebbe certamente permesso ai polignanesi un maggior arco temporale per poter effettuare i propri acquisti. Dall’altro lato, si sarebbe permesso ai commercianti di poter sperare in un seppur lieve aumento delle vendite.

Una richiesta più che legittima – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – che nasce dall’enorme difficoltà che i negozianti polignanesi stanno vivendo in queste settimane buie di novembre, dove le limitazioni dovute alla pandemia stanno creando non poche situazioni di assoluta precarietà lavorativa. La richiesta dei commercianti non è stata accolta dal sindaco Domenico Vitto – commenta il consigliere di forza Italia – tanto che i negozi continuano a chiudere alle ore 19.00. E’ evidente che questa settimana avrebbe comportato una boccata d’ossigeno per molti commercianti. Ancora una volta Vitto non si è dimostrato all’altezza della situazione – conclude Pellegrini – soprattutto non si è dimostrato vicino e solidale con le richieste disperate dei negozianti del paese, che continuano a pagare regolarmente tasse, affitti e bollette.”