Anche il mondo dello sport dilettantistico è stato colpito dalla crisi economica causata dall’emergenza sanitaria Covid-19. Per questo, con decreto dell’Ufficio per lo sport della Presidenza del Consiglio, dello scorso 11 giugno, è stato stabilito che associazioni sportive e società dilettantistiche possono fare richiesta di contributi a fondo perduto.

Il Fondo mette a disposizione oltre 50 milioni di euro, che si vanno ad aggiungere ai 22 milioni di euro resi disponibili con il Protocollo d’intesa siglato tra l’Ufficio per lo sport, il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, il Comitato Italiano Paralimpico e la società Sport e Salute S.p.A. Per un totale, dunque, di oltre 72 milioni di euro a disposizione delle associazioni sportive e delle società dilettantistiche.

Per accedere al contributodichiara il Sottosegretario Giuseppe L’Abbateoccorre presentare domanda tramite la piattaforma dell’Ufficio per lo sport. La seconda finestra di accesso si concluderà alle ore 20:00 di domenica 28 giugno. Invito le società dilettantistiche a cogliere questa opportunità per sostenere le proprie attività colpite dalle conseguenze del Covid-19”.